Prenotare direttamente conviene

  • - Miglior tariffa garantita
  • - Wi-Fi senza limiti
  • - Sconti per traghetto e noleggio auto
  • - Politiche di cancellazione flessibili
  • - Kit di benvenuto*
* per soggiorni di minimo 7 notti
Booking online by Hotel.BB

Dettaglio Escursione

COSTA REI - COSTA REY

L’anno scorso, Lonely Planet l’ha messa al quinto posto nella classifica delle dieci spiagge più belle del mondo. "Vi attendono acque cristalline e uno dei mari più belli del mondo", ha scritto, invitando i suoi lettori a visitare questo angolo di Mediterraneo poco noto ma che evidentemente non ha nulla da invidiare alle più celebri località turistiche del mondo. :
La spiaggia è quella di Costa Rei, sul versante sud- orientale della Sardegna. Otto chilometri ininterrotti di sabbia incredibilmente candida e fine, protetta alle spalle da un nugolo di alture che la preservano dal maestrale — vento dominante nell’isola per numerosi giorni all’anno - creando un microclima di particolare piacevolezza. E là, sulle alture tempestate di boschi impenetrabili, tra ì cisti e i mirti e i lentischi e i ginepri e i corbezzoli di una superba e inebriante macchia
mediterranea, un ambiente e un paesaggio ancora praticamente vergini.
Sul nome della località, e quindi anche sulla sua ortografia, esistono diverse leggende.
Una vuole che la si chiami Costa Rey, con la ipsilon, sostenendo che furono gli spagnoli, durante la loro dominazione sull’isola, a trovare questo luogo talmente affascinante da dedicarlo al loro sovrano, el Rey.
Un’altra versione, meno affascinante ma più credibile, ipotizza che il nome derivi dall'antica dicitura "Costa dei rei", cioè dei galeotti che vi furono deportati a metà dell’Ottocento per bonificare il territorio circostante e valorizzarne le potenzialità agricole. L’antica vicina colonia penale di Castiadas, attiva fino al 1952,  è diventata oggi una delle attrattive turistiche del luogo. Le belle palazzine che ospitarono la direzione del carcere, le abitazioni degli impiegati e dei militari e
successivamente il pronto soccorso, la farmacia, l'ospedale, la stazione telefonica e la centrale elettrica  sono oggetto di una riconversione che le destina a  sede di attività museali e di spettacolo.
Costa Rei ricade interamente nel territorio comunale  di Muravera ed è suddivisa in diverse spiagge che assumono connotazioni e denominazioni diverse. Il  confine meridionale è segnato da una grande roccia a  mare a forma di tartaruga, chiamata Scoglio di Peppino; salendo verso nord si incontrano poi le spiagge di Costa Rei, di Piscina Rey e di Capo Ferrato. A qualche chilometro ancora più a nord si trovano la foce del Flumendosa e l’abitato di Muravera, importante centro
agrumicolo e capoluogo della regione storica denominata Sàrrabus.
  Il Sàrrabus e l’adiacente territorio del Gerrei sono stati fin dai tempi dei Romani interessati da un’attività mineraria che ruotava intorno all’estrazione dell’argento. Le miniere, oggi dismesse, fanno ora parte del Parco geominerario storico e ambientale della Sardegna che vi ha creato un interessante itinerario dell’argento con visite guidate.
I dintorni di Costa Rei sono ricchi di flora e di fauna indigena, nonché di splendidi ritrovamenti archeologici tra cui spicca il complesso megalitico di Piscina Rei, composto da ben 22 menhir. L’area sacra ha un’altissima valenza storica, essendo stata creata dalle civiltà prenuragiche, intorno al 3000 a.C., ma utilizzata fino in età romana. Nel vicino Monte Nai sono stati rinvenuti
i resti di una fortezza cartaginese. Poco distante si trovano il nuraghe Scalas e il sito archeologico di Cuili Piras, nei quali sorgono due complessi megalitici di 43 e 50 menhir rispettivamente.

 

www.santangelohotel.it

COSTA REI  -  COSTA REY

Ritorna all'elenco delle escursioni